12 novembre 2014

Parità dei sessi al volante

Nella mente maschile vige il detto "Donna al volante, pericolo costante"... In realtà pare che da alcuni studi fatti, ci siano effettivamente delle differenze tra cervello maschile e cervello femminile: gli uomini hanno maggiori abilità visuospaziali rispetto alle donne. Forse per questo molti di loro si vantano di saper guidare meglio di una donna...
Comunque, il Geometra (che - per inciso - visto il lavoro che fa, di misure e di spazi dovrebbe saperne molto più di me!) negli "anni d'oro" del nostro fidanzamento mi stimava molto al di sopra della media femminile per la mia guida.
Grazie tante!:
1°- Io vivevo in una grande città caotica e trafficata, in cui vigeva la legge del più forte e se non sai guidare o impari a farlo o non riuscirai mai ad uscire dal parcheggio davanti (si fa per dire: in genere ad almeno alcuni isolati di distanza!!) a casa, lui veniva da un paesino con sì e no alcune migliaia di auto e poche regole stradali (tipo: ad alcuni incroci non serve nemmeno fermarsi a dare la precedenza, perché dalla strada con diritto di precedenza se ci sono passate 2 auto nell'ultimo anno è un miracolo!)...
2°- Io avevo la patente da 6 anni e alcune centinaia di migliaia di km al mio attivo, avendo lavorato come pendolare per 2 anni, lui (appena 19enne) aveva preso la patente da poco...
3°- Io ero abituata a parcheggiare in qualsiasi condizione, o addirittura ad inventare un parcheggio dove lui nemmeno si sarebbe sognato di infilare la macchina (e poi io avevo una macchina nuova con servosterzo e volante modalità "parcheggio", mentre lui era abituato ad una macchina vecchia di 10 anni senza servosterzo :P )...
Ora che viviamo in una cittadina del nord Italia, in cui le regole del codice stradale vengono prese fin troppo alla lettera (e anche così, con una buona dose di prudenza) e in pochi sanno veramente guidare, dopo aver rischiato varie volte di tamponare chi inchioda addirittura qualche secondo prima che il semaforo diventi giallo, di prendere sotto pedoni saltati fuori dal nulla e lanciati attraverso la carreggiata senza nemmeno guardare (con la scusa che, siccome ci sono le strisce pedonali, le macchine devono fermarsi! Sì, ok, ma almeno assicurati che io ti abbia visto!!!), di stendere sull'asfalto ciclisti che si arrogano il diritto di fare ciò che vogliono senza rispettare nessuna regola né del codice stradale né del buonsenso, ho dovuto adeguarmi e ora guido con molta prudenza... Inoltre, abbiamo dovuto acquistare una station-wagon e nel parcheggiare non ho ancora ben preso le misure...
Ovviamente, lui protesta sempre perché guido male!! E non parliamo del parcheggiare con un gufo sulla spalla che commenta tutte le mosse che fai...
Ma l'altro giorno guidava lui la station-wagon e gli è toccato parcheggiarla.... Che soddisfazione: nonostante il parcheggio lunghissimo, ha sbagliato la manovra e ci siamo trovati paralleli al marciapiede, sì, ma a mezzo metro (praticamente in mezzo alla carreggiata)!!!
Tutta gongolante per la rivincita, gliel'ho fatto notare con... molto tatto (beh, lo ammetto, il tono era un po', ma solo un po' sarcastico! ;P).
E lui, invece di tenersela, non ha avuto il coraggio di rispondere?? "Beh, ma io non sono abituato a guidare questa macchina: quando mai la guido?? Comunque io sono un uomo e so parcheggiare meglio di te!!" E ha parchaggiato di nuovo, ma non meglio di come faccio io!!
-.- Sgrunt! Lulu

1 commento:

Fragolina ha detto...

ahahah..un vero classico
comunque anche io parcheggio meglio di mio marito tiè ^_^